L’Altra Scienza 1 – Parapsicologia, Metapsichica e Psicotronica

L’Altra Scienza 1 – Parapsicologia, Metapsichica e Psicotronica

Esiste un approccio scientifico alla parapsicologia? Per rispondere a questa domanda è necessario definire questa disciplina nei suoi rapporti storici con la metapsichica e la psicotronica, ed esaminare poi se il suo oggetto può essere ridotto alle esigenze scientifiche. Infine è necessario domandarsi se per caso non è proprio compito della scienza modificare i propri limiti per affrontare lo studio della natura dei fatti paranormali.

Nel 1889, Max Dessoir ha proposto il termine “parapsicologia” per caratterizzare tutta una regione limite ancora sconosciuta, che divide gli stati psicologici abituali dagli stati patologici. Oggi questa disciplina non studia soltanto gli stati psicologici insoliti e non patologici, ma anche tutti i fenomeni paranormali soggettivi e oggettivi, suscettibili di derivare da quegli stati psicologici.

Nel 1922, Charles Richet ha definito la “metapsichica” una scienza che ha come oggetto fenomeni meccanici o psicologici dovuti a forze che sembrano intelligenti, o a potenze ignote latenti nell’intelligenza umana. Richet ha distinto la metapsichica oggettiva dalla metapsichica soggettiva e ha suggerito di applicare a quest’ultima una metodologia statistica per conferirle un carattere scientifico. E’grazie a questo metodo quantitativo che J. B. Rhine è riuscito a dimostrare statisticamente l’esistenza dei fenomeni parapsicologici.

Nel 1967, Zdenek RedjaK, a Praga, ha reso ufficiale la psicotronica, ricerca che ha per oggetto lo studio dei fenomeni nei quali l’energia viene sviluppata dal processo del pensiero o della pulsione della volontà umana. Questa energia sarebbe capace di ricevere un’informazione, di comunicarla e di tradurla in azione fisica.

I tre concetti di parapsicologia, metapsichica e psicotronica ( psiche, soma, energia) hanno come oggetto lo studio di tre grandi categorie di fenomeni: informazione, comunicazione e azione, quando questi fenomeni si realizzano in assenza di supporti, strumenti o meccanismi attualmente conosciuti ( es. Chiaroveggenza, telepatia, psicocinesi…)

Alla Prossima…….TUTTO ANDRA’ BENE!

Gianni De Paola – Naturopata

Related Posts